Addestramento Articoli News

Come insegnare al cane dove e come fare i suoi bisognini

Insegnare al proprio Fido a non fare pipì in casa

Quando un cane entra in un nuovo ambiente, non può sapere se è libero di fare i suoi bisognini oppure no, perciò, può capitare che combini qualche guaio dove non dovrebbe. E’ nostro dovere di “genitori” quello di saperlo gestire, insegnandogli con attenzione il tempo di pausa fra un bisognino e l’altro, in modo che acquisisca una routine coerente e facile da mantenere, senza rischiare di combinare guai imbarazzanti, magari in locali pubblici.

Il nemico numero uno della routine del vostro cane, sarà il libero accesso a tutte le aree della casa e a qualsiasi snack egli desideri, troppi alimenti gratutiti o durante il giorno, non faranno altro che confonderlo, causando incongruenze nella sua giornata. Perciò, come potrà imparare ad orientarsi?

L’unico messaggio che dovremmo imparare a cogliere, nel caso in cui trovassimo bisognini in luoghi inopportuni, è quello di aver aspettato troppo tempo tra una pausa e l’altra, perciò forse non è colpa del nostro cucciolo incontinente, piuttosto nel mantenimento di una routine coerente e che rispetti le sue esigenze.

Programmare l’alimentazione del proprio cane

Un’alimentazione “libera”, senza orari specifici e piena di spuntini a qualsiasi ora del giorno, è sicuramente confusionaria e oltre ad essere dannosa per la sua salute, non farà altro che confondergli le idee. Sapere che la sua ciotola è sempre piena, gli da libero accesso nel soddisfare qualsiasi sfizio, mentre, avere la certezza che la sua ciotola sarà riempita soltanto in determinati orari, gli permetterà di regolare il ritmo fame/digiuno. Fate in modo che il vostro cane possa attingere dalla sua ciotola piena due o tre volte al giorno, in base alla dimensione, al peso e all’età (per questo consultate il vostro veterinario).

Gestisci gli spazi e stabilisci dove il tuo cane può o non può andare

E’ importante imparare a gestire gli ambienti, ad esempio: hai un tappeto bellissimo in camera da letto, e un fantastico parquet nella stanza degli ospiti? In tal caso è importante delimitare gli spazi da subito ed essere severi sul mantenimento degli spazi. Se invece il tuo cane ha già avuto accesso a quello spazio, e ha anche combinato un guaio facendo pipì proprio dove non avrebbe dovuto, allora pulite accuratamente, assicurandovi di eliminare ogni traccia del “suo” odore, da quel momento in avanti dovrete essere ineccepibili ed impedirgli di entrare nella suddetta area della casa.

Una volta fatto questo, create una zona di comfort al vostro cane, un luogo che appartenga solo a lui e dove possa sentirsi a proprio agio, in questo modo non desidererà “invadere” i vostri spazi.

Mantenete una tabella oraria ben definita

I cani hanno un tratto digestivo regolare se sono sottoposti ad una dieta sana e altrettanto regolare, perciò, un cambiamento nella sua alimentazione può provocare un cambiamento nei suoi ritmi, con conseguente aumento della frequenza della necessità di fare pipì o pupù. Ecco perchè è così importante che la sua dieta sia mantenuta e regolarizzata (una volta individuata quella adatta alle sue esigenze).

 

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali

gallery

PUBBLICA LE FOTO
DEL TUO CANE!

Condividi le immagini più belle del tuo fedele amico a quattro zampe
e vota quelle degli altri appassionati

Le foto più votate verranno pubblicate su Argos e Il Mio Cane!

CLICCA QUI PER INIZIARE