Addestramento Articoli

Più un cane è felice e meno abbaia

La noia o il dover stare molte ore da solo in casa sono un valido motivo per abbaiare: ecco allora l’importanza dell’attività giornaliera

Qualunque sia la causa dell’abbaiare, una corretta attività psicofisica giornaliera riduce le probabilità di un’eccessiva vocalizzazione. Ogni cane, infatti, ha la  necessità di soddisfare i propri bisogni, si tratti di correre, socializzare con altri cani, seguire una pista o svolgere, insieme al proprietario, azioni congeniali alla  sua natura. Tutte queste attività provocano nel cane un aumento del “piacere” e accrescono il suo benessere.

A livello fisiologico, infatti, viene incrementata la produzione di neurotrasmettitori come la dopamina e la serotonina che, insieme alle endorfine, consentono di raggiungere un adeguato equilibrio psicofisico. Per ridurre l’abbaio, possiamo anche introdurre un’apposita parola, chiamata “segnale di interruzione”, che pronunceremo ogni qualvolta il nostro amico eccedesse  con la voce. Una volta condizionato alla risposta, possiamo lodarlo e premiarlo, proponendo un comportamento differente che verrà, anch’esso, altamente  premiato. In breve tempo, questo segnale di “off” ci consentirà di intervenire anche nelle situazioni più estreme.

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali

gallery

PUBBLICA LE FOTO
DEL TUO CANE!

Condividi le immagini più belle del tuo fedele amico a quattro zampe
e vota quelle degli altri appassionati

Le foto più votate verranno pubblicate su Argos e Il Mio Cane!

CLICCA QUI PER INIZIARE