Addestramento Articoli

Aggressività canina: conoscerla e risolverla

Alle volte l’amato amico a quattro zampe ci sorprende con comportamenti aggressivi che fatichiamo a riconoscere e gestire. Ecco alcuni consigli per imparare a individuarli e risolverli

Avere un cane è una fonte di gioia ma comporta anche delle responsabilità: se minaccia, attacca o morde i suoi simili, i componenti del nucleo familiare o estranei. Se poi è di grossa taglia o forte la paura aumenta e anche il rischio di lesioni più serie. In ogni caso, se un cane ha comportamenti aggressivi ci sono sempre delle ragioni: scoprirlo è il solo modo per aiutarlo a recuperare la serenità e vivere in armonia.

Le principali categorie comportamentali

1/ Aggressività da paura

Quando un cane manifesta aggressività per timore di un essere umano o di un altro cane, molte volte la causa principale è la mancanza di conoscenze specifiche. La carenza di socializzazione in età infantile è causa di paure che possono evolvere in aggressività. Se impara che diventando minacciosi allontana ciò che lo spaventa, è facile che adotti questo comportamente usualmente. Come intervenire. Se la causa è la scarsa socializzazione, aumentandola gradualmente lo aiuterai. Se, per esempio, ha timore dei suoi simili è utile farlo stare in loro compagnia associando il momento a situazioni positive, come premiarlo con il suo cibo preferito.

2/ Aggressività predatoria

Se un cane vede qualcosa muoversi rapidamente, il suo istinto predatorio può spingerlo a inseguirlo, non perché voglia necessariamente aggredirlo, come ad esempio un runner, un ciclista, un altro animale. Il comportamento di “caccia” induce la “preda” a scappare innescando un atteggiamento predatorio con il conseguente rischio di conflitto. Come intervenire. L’atteggiamento predatorio è una questione di istinto e quindi insopprimibile, l’unico modo quindi è controllarlo. Se ben educato, il cane non partirà all’inseguimento della preda se non autorizzato dal suo proprietario e, se fosse, al comando di “fermata” ubbidirebbe.

3/ Aggressività da dominanza

Non è facile neanche per i più esperti definire la “dominanza”, però si può parlare di aggressività da dominanza quando un cane esibisce comportamenti aggressivi per rivendicare un diritto, un oggetto, un privilegio. Quando, per esmepio, non vuole eseguire un comando come scendere dal divano o dal letto etc. Come intervenire. E’ importante in questi casi adottare delle regole che sino ad ora sono mancate lasciando decidere al cane cosa fare e quando. Introducendo le normali regole base relative al cibo, i gioco e convivenza in tempi brevi si assisterà al cambiamento.

Queste sono solo alcune tipologie di aggressività, puoi approfondire l’argomento leggendo l’articolo completo sul prossimo numero di Argos

in edicola dal 12 gennaio e già disponibile sul sito Sprea.

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali