Alimentazione Articoli

Quanti pasti deve fare un cane?

I pasti giornalieri di un cane diminuiscono con l’età

Se abbiamo un cucciolo di taglia grande, l’impiego di mangimi industriali rappresenta un’ottima scelta. Dai due ai tre mesi e mezzo di età è consigliabile dare al cagnolino quattro pasi quotidiani, mentre dai tre mesi e mezzo ai quattro/cinque, il numero di razioni lungo l’arco della giornata può passare a tre.

Dai sei mesi in poi…

Al compimento dei sei mesi, infine, si può pensare di ridurre i pasti a due, mantenendo poi tale abitudine per tutta la sua vita. Si raccomanda di dare la pappa sempre allo stessi orario, lasciando il cibo a disposizione del nostro amico per non più di una decina di minuti.

Un’ultima raccomandazione riguarda il latte: consigliato durante le fasi di crescita del cane, resta di per sè un ottimo alimento, ricco di proteine, grassi, carboidrati, vitamine e sali minerali. Tuttavia il lattosio contenuto viene digerito grazie a uno specifico enzima intestinale, la lattasi, che alcuni soggetti possono non avere nel loro organismo o perdere con l’avanzare dell’età. Dunque, se bevendo il latte il cane va incontro a episodi di cattiva digestione o diarrea, è meglio evitarlo.

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali

gallery

PUBBLICA LE FOTO
DEL TUO CANE!

Condividi le immagini più belle del tuo fedele amico a quattro zampe
e vota quelle degli altri appassionati

Le foto più votate verranno pubblicate su Argos e Il Mio Cane!

CLICCA QUI PER INIZIARE