Alimentazione Articoli

La dieta perfetta per una cagnolina in gravidanza

Se la nostra cagnolina è in dolce attesa serve una dieta adeguata. Vediamo qualche semplice regola e qualche consiglio utile

Nella specie canina la gravidanza ha una durata approssimativa di nove settimane e per confermarla non esistono test basati sulle analisi del sangue o dell’urina, come per gli umani, ma bisogna affidarsi all’ecografia, che risulta attendibile tra il ventesimo e il ventiquattresimo giorno dalla fecondazione. Dopo il trentesimo giorno, quando ha inizio la seconda parte della gestazione, si cominciano a vedere cambiamenti fisici, come l’ingrossamento dell’addome, i capezzoli turgidi e l’incremento dell’appetito. Per poter osservare la struttura fisica e le dimensioni dei feti, sarebbe buona abitudine ripetere l’ecografia dopo il cinquantesimo giorno, unendo anche una radiografia, necessaria per confermare il numero dei nascituri. Dato che la gravidanza costituisce una fase particolarmente delicata durante la quale l’organismo materno deve provvedere sia alle proprie esigenze che a quelle dei piccoli, i fabbisogni dietetici sono molto diversi dal normale mantenimento, tanto che gli errori nutrizionali possono condizionare negativamente la buona salute dei cuccioli. Per questo è fondamentale alimentare la nostra amica con razioni adeguate alle sue effettive necessità.

Foto via: www.practicalpaw.com/how-long-are-dogs-pregnant-for/

Proteine e grassi sono essenziali: la dieta perfetta per una cagnolina in gravidanza

La madre deve elaborare le sostanze nutritive che servono ai piccoli dentro di lei e deve anche fornire energia. Lo sviluppo corporeo dei feti richiede all’organismo materno un contributo proteico molto elevato. Questo perché la formazione dei tessuti dei cuccioli avviene a partire da catene di aminoacidi che si legano tra loro, formando una sorta di “mattoni” di sostanza vivente. La femmina, però, non è in grado di sintetizzarli ma ha bisogno di elaborarli da altre proteine, derivanti a loro volta dalla dieta o dal catabolismo organico. Ecco perché l’apporto proteico di una razione di cibo per una cagnetta incinta deve anche essere ricco di aminoacidi di ottima qualità, detti essenziali e, pertanto, indispensabili per la vita. Durante la gravidanza l’organismo della nostra amica a quattro zampe deve anche soddisfare le richieste energetiche dei nascituri e i grassi rappresentano una delle principali fonti di energia.
Di conseguenza è indispensabile che nella pappa ve ne siano in abbondanza, meglio se di origine animale e vegetale, cosa che, tra l’altro, rende l’alimento più gradito e favorisce l’appetito anche nella settima e ottava settimana, quando, come spesso accade, subisce un calo fisiologico.

Carboidrati, fibre, vitamine e sali minerali: come dosare le componenti nella dieta di un cane in stato di gravidanza

Nella dieta quotidiana è molto importante anche la presenza dei carboidrati: contribuisce, da un lato, al mantenimento della glicemia fisiologica della madre e, dall’altro, a evitare la nascita di cuccioli poco vitali. Inoltre, non devono mai mancare le fibre grezze e fermentiscibili che aiutano a garantire la regolare funzione intestinale. Ma attenzione: spesso accade che la futura mamma soffra di dissenteria, in questo caso la quantità di fibra può essere ridotta in base alle necessità. Da non dimenticare le vitamine liposolubili e quelle idrosolubili, la cui carenza potrebbe ripercuotersi negativamente sulla salute della mamma e dei piccoli, così come i sali minerali (macroelementi e oligoelementi), che vanno sempre somministrati al corretto dosaggio. Attenzione soltanto a non esagerare con vitamina D e calcio, perché gli eccessi in tal senso possono causare calcificazioni in pelle e muscoli dei cuccioli e malformazioni scheletriche.

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali

gallery

PUBBLICA LE FOTO
DEL TUO CANE!

Condividi le immagini più belle del tuo fedele amico a quattro zampe
e vota quelle degli altri appassionati

Le foto più votate verranno pubblicate su Argos e Il Mio Cane!

CLICCA QUI PER INIZIARE