Agility Dog
Addestramento Articoli Primo Piano

Introduzione all’Agility Dog

L’Agility Dog è stata codificata in Gran Bretagna da Peter Lewis nel 1979, è arrivata in Italia nel 1989 ed è stata riconosciuta dall’Enci nel 1991. Si tratta di una disciplina sportiva per cani, simile a un percorso ippico a ostacoli, che a seconda del numero e della loro disposizione sul terreno costituiscono la caratteristica del tracciato. L’Agility implica una buona armonia tra cane e proprietario e può essere praticata da qualsiasi cane, sia a livello agonistico sia amatoriale. Requisito essenziale dell’Agility è che tra cane e conduttore vi sia un’intesa perfetta e quindi è necessario che l’animale sia obbediente ed educato alla perfezione. Per questi motivi l’Agility è considerata un perfetto metodo per favorire la buona integrazione del cane nella vita sociale di tutti i giorni.

L’Agility dog a livello sportivo

Agility DogNelle gare di Agility Dog, il percorso dovrà essere portato a termine dal cane entro un tempo definito e superando gli ostacoli nell’ordine imposto.  Il conduttore corre con il cane, indicandogli la direzione da seguire e gli ostacoli da superare entro il tempo prestabilito. È possibile utilizzare la voce, i gesti, lo spostamento del corpo e quant’altro il conduttore ritenga necessario, ma è vietato toccare il cane e gli ostacoli. La partecipazione è regolata da categorie in base all’altezza al garrese: S (Small) per cani più piccoli di 35 cm, M (Medium) per cani dai 35 ai 43 cm, L (Large) per cani da 43 cm in poi. In base alle categorie gli ostacoli hanno diverse misure e caratteristiche. Il percorso è lasciato alla fantasia del giudice, ma deve contenere almeno due cambi di direzione. Prima di ogni gara viene stabilito un Tempo di percorso standard (Tps ) che è ottenuto dividendo la distanza del percorso per la velocità che il giudice avrà stimato; analogamente viene stabilito un tempo massimo di percorso (Tmp) che, in genere, è il doppio del Tps. Allo start il conduttore deve guidare il cane per fargli superare gli ostacoli nell’ordine previsto. A parità di tempo vince il cane che ha commesso meno errori sugli ostacoli. Gli errori commessi sul percorso o per superamento del Tps determinano una penalità. I tipi di penalità sono due: per errori sul percorso (caduta di elementi, rifiuto di affrontare un ostacolo, mancato contatto obbligatorio su alcuni ostacoli come la passerella o la bascula) o per il superamento del Tps. Inoltre il cane può essere eliminato nel caso di: superamento del Tmp, al terzo rifiuto, per superamento degli ostacoli non nell’ordine previsto, per dimenticanza di un ostacolo o per il superamento dell’ostacolo dalla parte sbagliata.

Gli ostacoli dell’Agility Dog

Come regola assoluta, gli ostacoli devono garantire la sicurezza del cane, non contenere elementi di pericolo, avere superficie antiscivolo ed essere realizzati in legno o materiale sintetico di sicurezza. Ecco alcune caratteristiche degli ostacoli:

  • Il salto, realizzato con barre di legno o di materiale sintetico di sicurezza, può essere singolo (55- 65 cm per la classe L, 35-45 cm per la M e 25-35 cm per la S) o doppio.
  • Il muro o viadotto ha almeno 20 cm di spessore e la presenza di due torri alte almeno un metro che sono parte dell’ostacolo.
  • La passerella deve avere due rampe provviste di listelli antiscivolo a intervalli regolari per facilitare la salita ed evitare le scivolate.
  • La bascula deve essere equilibrata, il suo movimento deve permettere ai cani piccoli di poterla far oscillare senza problemi.
  • La palizzata si compone di due elementi che formano una A e il punto più alto in rapporto al suolo è 1,70 m per tutti i cani.
  • Lo slalom si compone di 12 pali rigidi posti a intervalli di 60 cm uno dall’altro.
  • Il tunnel ha diametro interno di 60 cm e lunghezza dai 3 ai 6 m, deve essere flessibile e consentire di formare una o più curve.
  • La ruota ha un diametro dai 45 ai 60 cm, distanza tra l’asse del pneumatico e il suolo di 80 cm per la classe L e 55 cm per M e S.
  • Il pneumatico è regolabile in altezza. Il salto in lungo è composto da 2 a 5 elementi separati in modo da ottenere un salto di lunghezza compresa tra 1,20 a 1,50 m (4, 5 elementi) per la classe L, da 70 a 90 cm (3 , 4 elementi) per la M e da 40 a 50 cm (2 elementi) per la S.
  • Il tavolo (altezza 60 cm per L, 35 per M e S) deve essere dotato di dispositivo elettronico a tempo

Perché fare Agility Dog

Agility DogCome detto all’inizio, l’Agility Dog, oltre a essere una disciplina sportiva, è uno strumento per sviluppare al massimo l’intesa tra cane e umano. Per questo motivo non sono state imposte nemmeno a livello agonistico delle limitazioni sui tipi di cani che vi possono partecipare. Quello che invece è consigliabile per avvicinarsi all’Agility Dog è partecipare con il nostro amico a quattro zampe a un corso base di educazione e obbedienza, in quanto senza una perfetta intesa uomo-cane quest’attività ludico/sportiva è impossibile da praticare.

Una volta che, grazie ai nostri giusti modi di agire, avremo da parte di “Fido” una perfetta obbedienza, traguardo che ogni proprietario dovrebbe porsi, potremo ricorrere all’Agility Dog per migliorare l’agilità del nostro cane e al tempo stesso rafforzare l’armonia tra esso e noi stessi.

INDIRIZZI UTILI

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali

gallery

PUBBLICA LE FOTO
DEL TUO CANE!

Condividi le immagini più belle del tuo fedele amico a quattro zampe
e vota quelle degli altri appassionati

Le foto più votate verranno pubblicate su Argos e Il Mio Cane!

CLICCA QUI PER INIZIARE