Come vedono i cani
Articoli Primo Piano Salute

Come vedono i cani?

Chiedersi come vedono i cani è comune per tutti coloro che amano questi animali. Sorge infatti spontanea la curiosità di capire che tipo di percezione abbiano del mondo che li circonda e di noi. In proposito circolano tante convinzioni errate, a cominciare da quella secondo cui i nostri amici vedrebbero solo in bianco e nero. Per toglierci questo dubbio, scopriamo quindi come vedono i cani nella realtà.

Una vista diversa

Come vedono i caniPer quanto riguarda gli altri sensi, è abbastanza facile dire se sono più sviluppati negli uomini o nei cani. Sappiamo tutti che in quanto a olfatto e udito siamo nettamente inferiori a loro, mentre tatto e gusto ci vedono superiori. Nel caso della vista, non si può eleggere un “vincitore”, poiché abbiamo proprio un approccio differente, specializzato per quelle che sono le rispettive necessita.

Per cominciare, i cani hanno una vista monoculare, mentre al nostra è binoculare, una caratteristica che ci permette di vedere meglio davanti a noi e di avere una notevole percezione della profondità. I nostri amici a quattro zampe, invece, vedono meglio di lato, soprattutto a una certa distanza e, in particolare, hanno una grande percezione dei movimenti. Questo vale in linea di massima per tutti i cani ma, come vedremo più avanti, esistono anche importanti differenze in base alle razze e alla conformazione degli occhi.

Come vedono i caniLa convinzione secondo cui i cani vedrebbero il mondo in bianco e nero è sbagliata, ma parte da un presupposto corretto: rispetto a noi, hanno una minore capacità di cogliere le sfumature di colore. Studi recenti hanno dimostrato che riescono a distinguere bene le tonalità di blu e verde, mentre hanno difficoltà con quelle del rosso. Il motivo è che i ricettori presenti negli occhi, sia i nostri sia quelli dei cani, sono di due tipi: coni e bastoncelli. I coni colgono i colori messi in risalto dalla luce (come il rosso) e garantiscono una migliore visione diurna, mentre i bastoncelli si occupano dei colori freddi e rendono migliore la percezione notturna. Come si può facilmente intuire, negli uomini sono predominanti i coni, mentre nei cani troviamo più bastoncelli. Ecco perché di notte ci vedono molto meglio di noi. Non si tratta di differenze casuali: noi siamo animali diurni, mentre i nostri amici, o meglio i loro antenati lupi, si dedicano alla caccia crepuscolare o notturna.

L’altra importante differenza tra uomini e cani riguarda l’acutezza visiva, nettamente superiore per noi. Questo ci permette di vedere meglio i dettagli e riconoscere visivamente gli oggetti che ci circondano, mentre per i nostri amici i contorni sono meno definiti, ma in compenso rilevano perfettamente i movimenti. Ancora una volta, si intuisce facilmente come questo dipenda da fattori evolutivi: i nostri antenati raccoglievano frutta, avevano bisogno di vederla chiaramente e riconoscerla, mentre i lupi cacciavano animali in movimento.

Come vedono i cani di razze riverse

Le varie razze di cani hanno diverse disposizioni e forme degli occhi. Secondo una recente teoria, non ancora dimostrata in modo definitivo, queste differenze corrisponderebbero a una diversa visione da parte del cane. Per la precisione:

Occhi tondi e in posizione frontale

Come vedono i caniCome vedono i caniQuesta tipologia di occhio è comune a tutti i molossoidi e, in generale, ai cani con la canna nasale corta e il cranio tondeggiante. Con questa conformazione, il cane vede meglio ciò che ha di fronte e meno chiaramente ciò che sta ai lati del campo visivo.

 

Occhi obliqui e in posizione semilaterale

Come vedono i caniCome vedono i caniGli occhi semilaterali sono quelli più diffusi tra i cani. La collocazione consente di cogliere i movimenti sui lati, ma non con la stessa ampiezza di alcune razze “speciali”. Con questa conformazione, la vista del cane è meno nitida nella zona centrale, ma migliora verso i lati del campo visivo.

 

Occhi a mandorla e in posizione laterale

Come vedono i caniCome vedono i caniI cani con occhi laterali sono soprattutto levrieri, cioè razze selezionate per la caccia “a vista” che devono cogliere anche il più piccolo movimento tutto intorno. Con questa conformazione, il cane ha un’ottima visione delle aree laterali del panorama, che diventa più sfocata nella zona centrale.

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali

gallery

PUBBLICA LE FOTO
DEL TUO CANE!

Condividi le immagini più belle del tuo fedele amico a quattro zampe
e vota quelle degli altri appassionati

Le foto più votate verranno pubblicate su Argos e Il Mio Cane!

CLICCA QUI PER INIZIARE