Addestramento Articoli Primo Piano

Cani da difesa: non basta scegliere la razza

Perchè  scegliere un cane da difesa? E qual è la razza perfetta?

Il cane da difesa è il frutto di una selezione tra le diverse razze fatta dall’uomo in un periodo abbastanza recente. Sebbene dall’inizio del secolo scorso siano state selezionate delle razze particolarmente adatte alla difesa del padrone e dei suoi familiari, questo non significa che basti scegliere un cane al loro interno per essere sicuri di avere al proprio fianco un’efficiente guardia del corpo. Per avere un esemplare  da difesa in primo luogo è indispensabile rivolgersi a un allevatore serio che curi in modo particolare il carattere dei propri animali e, in una seconda fase, far addestrare il cane scelto da un professionista affidabile, che sia in grado di insegnargli ad agire solo quando realmente necessario e con le modalità corrette. Dobbiamo sempre considerare che, viste le caratteristiche fisiche dei cani da difesa, senza la corretta educazione, anche l’esemplare più selezionato può trasformarsi in una micidiale “arma letale”, a volte anche per le persone a lui più vicine.

Razze da difesa: il Pastore Belga Malinois

Il Malinois è una delle 4 varietà riconosciute della razza Pastore Belga. È una animale proporzionato, di taglia media, di muscolatura forte e asciutta. Il pelo del Malinois è corto, a differenza di quello delle altre varietà di Pastore Belga. Il Malinois è sempre vigile e attivo, sicuro di sé ma mai aggressivo senza motivo. Vive bene in famiglia anche se riserva particolare attenzione al proprio proprietario, senza per questo risultare aggressivo con gli altri membri della famiglia. Restio a concedere confidenza agli estranei si dimostra un ottimo cane da difesa senza essere aggressivo gratuitamente.

Pro: cane molto versatile e propenso a essere educato.
Contro: molto sensibile, caratteristica da tenere presente in fase di addestramento e di vita quotidiana.

Bullmastiff

Razza nata dall’incrocio del Mastiff e del Bulldog, oltre ad altri apporti minori. Il Bullmastiff era selezionato in origine per la cattura dei bracconieri è diventato un buon cane da guardia e da difesa (dissuasiva). Cane dalla struttura potente, robusto ma armonioso e non pesante. Cranio largo e potenza di morso notevole. Carattere molto equilibrato, devoto alla famiglia e attento a ciò che accade attorno all’ambiente in cui vive. Non si affeziona a un solo membro della famiglia e si rivela particolarmente protettivo per i piccoli umani di casa.

Pro: Molto equilibrato, non ha quasi mai reazioni aggressive incontrollate
Contro: Come gli altri cani brachicefali può avere problemi di respirazione con le temperature elevate

Dobermann

Nato dal desiderio di perfezionare la razza Pinscher, il Dobermann in origine era un cane decisamente aggressivo. In seguito sono stati selezionati gli esemplari dal carattere più equilibrato e ora questo robusto e muscoloso cane può tranquillamente svolgere l’attività di difesa personale senza che in famiglia e fuori si possano avere eventi aggressivi ingiustificati. Cane saldo di nervi, affettuoso e desideroso di apprendere, con un istinto innato per la difesa personale. Ultimamente non vengono più tagliate coda e orecchie e questo dona anche un aspetto meno inquietante ai moderni Dobermann.

Pro: cane capace di discernere le condizioni di reale pericolo e pronto a reagire a queste in modo determinato e con coraggio.
Contro: è un cane che necessita di una costante attività fisica per essere sempre in forma. Privo di sottopelo, sopporta poco i climi rigidi.

Riesenschnauzer

Lo Schnauzer gigante era in origine utilizzato come conduttore di bestiame, ma all’inizio del 1900 alcuni allevatori decisero di selezionare gli esemplari più portati per il lavoro e in particolare per la difesa personale. Animale di grande mole, più raccolto che slanciato, adatto sia all’attacco sia alla difesa. Pur essendo un cane coraggioso e fedele ha un carattere ben equilibrato, risulta ben disposto all’addestramento e naturalmente riservato verso gli estranei. In famiglia è espansivo, sempre disponibile a giocare con i più piccoli, affettuoso e tranquillo quando occorre. Decisamente resistente alla fatica e tenace.

Pro: Nonostante sia un cane di grande mole può vivere tranquillamente in appartamento
Contro: Il suo pelo duro richiede una regolare cura

Akita

La fedeltà dell’Akita verso gli umani con cui vive non necessita di ulteriori esaltazioni, tant’è che in Giappone è stato dichiarato cane nazionale per questa sua caratteristica. In origine veniva utilizzato per la caccia all’orso e per i combattimenti, poi gli allevatori lo incrociarono con altre razze per aumentarne le dimensioni. Una volta vietati i combattimenti, si scelse di tornare alle caratteristiche originali. Cane di mole medio grande, forte costituzione, ossatura robusta e ben proporzionato. Pelo doppio: folto e morbido il sottopelo e duro e dritto quello esterno. Il carattere dell’Akita può essere definito tipicamente orientale: tranquillo, fiero ed estremamente dignitoso. Sebbene in famiglia sia tranquillo e mai invadente, sviluppa un rapporto molto stretto con il suo padrone, che difende con vigore dagli estranei. In casa si dimostra molto affettuoso con i più piccoli, sempre che non lo sottopongano a dispetti degradanti per la sua dignità.

Pro: Sicuro di sé e quindi mai aggressivo senza che ve ne sia motivo
Contro: è molto intelligente ma permaloso; se ritiene di aver subito un torto è capace di tenere il muso a lungo. Necessita di un’educazione molto impegnativa per il proprietario e la sua famiglia.

Hovawart

Il nome di questa antica razza deriva da Hova (corte) e Wart (protettore) e questo già ne indica le doti innate. All’inizio del secolo scorso la razza originale è stata migliorata con l’immissione tra le altre, di sangue di Pastore tedesco, Terranova e Leomberg. Si ottenne così un cane da lavoro potente con testa possente. Eccellente cane da famiglia, l’Hovawart è molto curioso e allo stesso tempo deciso difensore della casa e della famiglia.

Pro: Grazie alla rigida selezione è una delle razze meno disposte alla displasia dell’anca e del gomito
Contro: è un cane a lenta maturazione e può essere considerato completo solo verso i tre anni

Rottweiler

Razza antica che nel Medioevo veniva utilizzata per condurre le mandrie di bovini. In seguito il Rottweiler divenne il cane dei macellai, mentre durante la Seconda Guerra Mondiale venne molto utilizzato. Cane di dimensioni da medio-grandi a grandi, robusto senza essere pesante, con testa molto larga. Carattere equilibrato, sicuro di sé quindi mai nervoso né timoroso: reagisce quando riconosce un pericolo per sé e per la sua famiglia. Diffidente verso gli estranei, non si dimostra mai aggressivo senza motivo.

Pro: Cane docile e predisposto all’addestramento e all’educazione
Contro: Molto competitivo con i propri simili, può avere una vita sociale difficile.

Cane Pastore Tedesco

Il cane da difesa per eccellenza è sempre stato senza dubbio il Pastore Tedesco, un animale dal carattere equilibrato ma allo stesso tempo pronto alla strenua difesa del proprio umano. Infatti dalla fine del XIX secolo, quando ne furono definiti gli standard, molto allevatori cercarono di privilegiare le linee di sangue con le migliori caratteristiche di comportamento e carattere. Cane di taglia medio-grande, con ossatura asciutta, muscolatura potente. Ha un carattere equilibrato e vive bene in famiglia. Docile ma combattivo e coraggioso quando deve proteggere il padrone e gli altri membri della famiglia. Ben disposto all’addestramento, richiede però un’educazione coerente e un rapporto di correttezza dal proprio padrone.

Pro: Intelligente, curioso e sempre disposto ad apprendere
Contro: La sua spiccata intelligenza lo può portare a prevaricare il padrone se questo non ne segue costantemente l’educazione

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali

gallery

PUBBLICA LE FOTO
DEL TUO CANE!

Condividi le immagini più belle del tuo fedele amico a quattro zampe
e vota quelle degli altri appassionati

Le foto più votate verranno pubblicate su Argos e Il Mio Cane!

CLICCA QUI PER INIZIARE