Articoli Primo Piano

Montagna dei Pirenei: la storia di Belle & Sebastien

L’amicizia di Belle & Sebastien

Era ancora soltanto un cucciolo, ma già s’intuiva che sarebbe divenuta enorme e forte come la madre, tenera e dolce con chi le sarebbe stato amico, minacciosa nella collera”, scrive Cécile Aubry nei racconti che il regista Nicolas Vanier ha portato sul grande schermo con Belle & Sebastien, uno dei maggiori successi cinematografici degli ultimi anni. Protagonista della pellicola, così come della serie tv anni Sessanta e della lunga serie di cartoni animati giapponesi degli anni Ottanta, è proprio un Montagna dei Pirenei, Belle, di cui in poche righe la scrittrice francese riassume il carattere di indefeso guardiano, temibile con i nemici, protettivo e fedele nei confronti degli amici. Ambientato sulle Alpi Francesi nel 1943, nel pieno della Seconda guerra mondiale, Belle & Sebastien racconta l’amicizia nata tra la bella cagnolona bianca e il piccolo Sebastien, un’amicizia che saprà fiorire nonostante gli ostacoli imposti dai grandi, come sempre fermi alle apparenze e incapaci di guardare al cuore delle cose. Il film si trasforma anche nell’occasione per conoscere più da vicino questa razza e gli splendidi paesaggi che da millenni sono la sua “casa”.

Montagna dei Pirenei: un guardiano per amico

Il suo aspetto, superato il timore reverenziale che la sua mole imponente suscita, scioglie il cuore e ci invita a conoscerlo meglio: merito forse dell’“espressione pirenea”, quello sguardo particolare, dolce, allo stesso tempo contemplativo e melanconico. Che, però, non deve far sorgere dubbi sulle sue capacità di coraggioso e fiero protettore, pronto a entrare in azione quando una reale minaccia lo richieda. La sua storia inizia da lontano, nelle vaste pianure dell’Asia Minore, ma sono stati gli aspri paesaggi dei Pirenei, a un passo dal cielo, a forgiarne l’aspetto e il carattere. Oggi il Montagna dei Pirenei, o Patou come viene tradizionalmente chiamato, è anche un ottimo compagno in famiglia: ma solo conoscendo la sua storia e imparando a rispettare la sua lunga vocazione di guardiano potremo vivere felici e appagati insieme.

Leggi la scheda tecnica di questa razza, cliccando qui!

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali

gallery

PUBBLICA LE FOTO
DEL TUO CANE!

Condividi le immagini più belle del tuo fedele amico a quattro zampe
e vota quelle degli altri appassionati

Le foto più votate verranno pubblicate su Argos e Il Mio Cane!

CLICCA QUI PER INIZIARE