News Salute

FUMO PASSIVO: pericoloso per la salute di cani e gatti

L’ente per il controllo sui farmaci statunitensi, l’FDA ha diffuso in comunicato stampa sulla pericolosità del fumo passivo sui nostri animali domestici. Cani, gatti e altri animali che vivono con noi, sono a rischio di numerose malattie e tumori se esposti al fumo. Ad essere preoccupante, è il dato per cui non è pericoloso soltanto il fumo passivo e quindi di “seconda mano” ma anche quello di “terza”, ovvero quel fumo che rimane impregnato nei tessuti della casa, negli arredi, o nei nostri indumenti.

Cani e gatti trascorrono molto tempo sul pavimento e sulle superfici della casa, dove i residui del fumo di sigaretta si concentrano, e possono passare attraverso la loro pelliccia, come ha spiegato la veterinaria del’ FDA. Non solo, possono anche leccarli dalla pelle o dai vestiti dei padroni. Per questo bisogna fare attenzione e cercare di tutelare la salute dei nostri amici a quattro zampe, perchè hanno la possibilità di contrarre gli effetti collaterali del fumo attraverso molte più “vie” di quelle umane.

Ci sono poi razze più a rischio, quelle con un “muso lungo”, ossia un setto nasale più allungato, come Doberman o Pastore Tedesco che sono soggetti ad alcune tipologie di tumore particolarmente aggressive, avendo un filtro nasale meno sviluppato. Ciò non vuol dire che altre razze siano al sicuro, anzi, tutti i cani e i gatti sono soggetti potenzialmente a rischio.

La campagna di sensibilizzazione in Italia

Si è concluso con la distribuzione di 120mila opuscoli informativi in circa 500 strutture tra cliniche e ambulatori il primo anno della campagna “Il fumo uccide anche loro”, lanciata agli inizi del 2016 dall’Ordine dei Medici Veterinari di Milano e provincia, con il patrocinio del Comune di Milano e della Fnovi (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani). La campagna prende le mosse dai dati raccolti tra fumatori proprietari di animali domestici: il 28,4% intende smettere di fumare per tutelare la salute degli animali, l’8,7% chiederebbe al convivente di smettere e il 14,2% smetterebbe di fumare al chiuso. Gli opuscoli hanno l’obiettivo di informare sui potenziali danni del fumo passivo, molto pericoloso anche per i nostri amici, soprattutto cani e gatti. Una ragione in più per abbandonare definitivamente le sigarette!

Foto via: trovalazampa.corriere.it

 

 

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali

gallery

PUBBLICA LE FOTO
DEL TUO CANE!

Condividi le immagini più belle del tuo fedele amico a quattro zampe
e vota quelle degli altri appassionati

Le foto più votate verranno pubblicate su Argos e Il Mio Cane!

CLICCA QUI PER INIZIARE