News

Lasciano il lavoro in nome dell’amore per i cani

Due ragazze lasciano il loro lavoro per amore dei cani

Due ragazze accomunate dall’amore per i cani lasciano il loro sicuro posto di lavoro per dedicarsi agli amici a quattro zampe

 

L’amore per i cani ha portato due giovani ragazze a lasciare il loro lavoro per prendersi cura degli amici a quattro zampe in difficoltà. Queste sono le storie di Valentina, di Torino, e Cristina, di Augusta, che senza conoscersi, hanno intrapreso un percorso di vita simile accomunate dal loro amore per i cani.

Cristina e l’amore per i cani randagi

Cristina Valenti era proprietaria di un negozio di bomboniere alla Borgata. Poco tempo fa ha deciso di vendere tutto e acquistare, fuori dal centro urbano, un terreno di 7000 metri quadrati per dare vita all’ Oasi dei bimbi pelosi per accogliere i cani randagi. Oggi il suo centro accoglie 24 cani, tutti tolti dalla strada, microcippati e sterilizzati a sue spese. Grazie a Cristina tutti i trovatelli a quattro zampe oggi ricevono amore e vivono sereni nel suo terreno. L’amore cinofilo di Cristina si deve al suo cocker, Charlie che è vissuto tanto, ben 18 anni!  “Il veterinario mi diceva che è vissuto così a lungo perchè non voleva staccarsi da me.” racconta Cristina “Ho venduto il mio negozio perché volevo stare con i cani e voglio dedicare a loro tutta la mia vita. Ho speso tutti i miei risparmi e fatto anche un mutuo per realizzare il mio sogno”.

Valentina e l’amore per i cani problematici

Valentina Teghillo, laurea in business administration, a 31 anni ha lasciato il lavoro per dedicarsi all’educazione dei cani e alle loro relazioni con il proprietario. Un posto sicuro e un buono stipendio che però non la facevano sentire realizzata. “Ho vissuto a lungo senza avere le idee chiare sul mio futuro.” racconta Valentina “Mi sono laureata in economia aziendale e in business administration, ma non è mai scattata in me una vera passione né per queste materie né per il mio successivo lavoro“. Cos’ha risvegliato l’amore di Valentina per i cani? E’ stato un libro, L’uomo che sussurra ai cani, a far scattare qualcosa in Valentina e a farle conoscere il metodo del dog trainer Graeme Sims. Il metodo Sims si basa sull’assunto che il cane è un compagno di vita, che va prima di tutto compreso e amato. All’inizio ha frequentato i corsi e i seminari del dog trainer, poi Valentina si è licenziata ed è entrata in società con Sims. Ora organizza seminari, fa lezioni di sheep dog, cura il sito web e sta scrivendo un libro sulla sua storia.

Commenta via Facebook

gallery

PUBBLICA LE FOTO
DEL TUO CANE!

Condividi le immagini più belle del tuo fedele amico a quattro zampe
e vota quelle degli altri appassionati

Le foto più votate verranno pubblicate su Argos e Il Mio Cane!

CLICCA QUI PER INIZIARE