News

Cane sopravvive a una valanga: ritrovato vivo dopo ventisei giorni

Cane sopravvive a una valanga: ritrovato dal padrone dopo ventisei giorni

Quella che stiamo per raccontarvi è una di quelle favole che finisce con il classico “e vissero felici e contenti“.
Siamo ad Albosaggio, piccolo comune in provincia di Sondrio dove un cane è stato travolto da una valanga ma si è miracolosamente salvato.

Cane sopravvive alla valanga: provvidenziale l’aiuto delle volpi

E’ il 13 marzo e due amici, esperti alpinisti, stavano passeggiando in prossimità del Monte Meriggio accompagnati dal loro fedele pastore australiano; improvvisamente una slavina investe i due uomini, che aggrappandosi a degli alberi riescono miracolosamente a salvarsi.
Purtroppo per il cane non c’è stato nulla da fare: la furia impetuosa dalla slavina ha trascinato l’animale con sé.

Nonostante le ricerche immediate, del povero cane non sembra esserci traccia, sembra essersi volatilizzato; il suo padrone non si da per vinto.
Torna ogni giorno sul luogo dell’incidente fino a quando, 26 giorni dopo l’accaduto, del tutto inaspettatamente, sente dei latrati provenire da sotto la neve: si tratta del suo cane. Seguendo i guaiti inizia a scavare e ritrova l’animale miracolosamente ancora in vita.
Il cucciolo si è salvato grazie a un tunnel scavato dalle volpi, che, sentendo l’odore dell’animale, hanno aperto per lui un varco.

Dopo tante storie tristi questa è una boccata di ossigeno, una storia di speranza e amore, amore tra un padrone che mai si è dato per vinto e un cane che ha lottato contro la natura per tornare tra le braccia del suo migliore amico.

 

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali