News Primo Piano

Viareggio, allarme polpette killer in Pineta: cani uccisi per lo spaccio?

Allarme nella pineta di Viareggio, polpette riempite di chiodi per i cani

Anche a Viareggio, nota località turistica della costa Toscana, è scattato l’allarme polpette killer per i cani; in pineta, non lontano dallo stadio dei Pini sono spuntate le prime polpette, non avvelenate, ma piene di chiodi.

Le polpette ripiene di chiodi di metallo, abbandonate dove scorrazzano liberamente i cani, se ingerite, rischiano di uccidere l’animale a causa dei chiodi che sono in grado di perforare stomaco e intestino dei nostri quattrozampe, provocandone una morte lenta e atroce.
Siamo in presenza di un vero e proprio agguato ai nostri amici pelosi: la pineta infatti, come scoperto dai padroni che si sono subito allarmati e messi a bonificare l’area, era disseminata ovunque di queste esche mortali, perfino nascoste tra i cespugli e sotto le foglie.

L’episodio ha subito messo in allarme chi frequenta abitualmente la zona dello stadio dei Pini per le passeggiate con i propri cani: è iniziato così un vero e proprio passaparola per allertare anche i veterinari che vivono e lavorano in zona in modo che chi porta in giro i propri animali faccia particolare attenzione a ciò che trovano.
Ora non resta da scoprire il motivo di un tale gesto; la zona dove sono state ritrovate il maggior numero di polpette incriminate è quella fra lo stadio dei Pini e il viale dei Tigli, zona di spaccio, e per questo motivo si pensa che a disseminare l’area di polpette possa essere stato qualcuno a cui disturba la presenza di persone che portano nella zona: clienti e venditori di droga che qui hanno il loro centro di affari.

I cittadini chiedono, dunque, che le Forze dell’Ordine controllino l’area per cercare di fare sia lo spaccio di droga che l’uccisione dei cani.

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali