News

Giovane in fin di vita: salvato dal suo cane

Giovane in fin di vita: il cane lo salva avvertendo i vicini

Un ragazzo in fin di vita è stato salvato dall’abbaio incessante del suo cagnolino, che ha allertato i vicini di casa.
Siamo a Brescia e la storia che stiamo per raccontare è un nuovo episodio di grande amore di un cane per il suo padrone.

Il cane ha abbaiato incessantemente per ore, ma nessuno capiva cosa stesse accadendo: i vicini, spaventati dal fatto che al citofono del giovane di ventidue anni residente in Via San Faustino, non rispondeva nessuno hanno deciso di allertare le forze dell’ordine; quando i militari sono sono arrivati sotto casa il cane abbaiava ancora forte al primo piano della palazzina in pieno centro, dove le luci erano accese, ma ancora nessuno rispondeva al citofono.

I militari hanno deciso di allertare un’ambulanza mentre loro cercavano di arrampicarsi sulla grondaia per riuscire ad entrare dalla finestra che era aperta.
Una volta entrati, i Carabinieri hanno trovato il cane che non smetteva di abbaiare e cercava di avvisare che il padrone, un ragazzo bresciano di ventidue anni, giaceva esanime a terra, colto a quanto pare poche ore prima da un improvviso malore.

Privo di sensi il giovane è stato rianimato dai militari in attesa dell’arrivo dei sanitari; è stato poi intubato e trasferito d’urgenza in ospedale dove le sue condizioni sono apparse subito gravissime e ad oggi risulta ancora ricoverato nel reparto di Rianimazione. Secondo i medici però, il giovane non sarebbe in pericolo di vita, e non avrebbe subìto danni permanenti al cervello.

Il giovane deve ringraziare non solo i militari e i medici, ma anche il suo migliore amico peloso che ha abbaiato sino allo sfinimento per avvertire del malore del suo amato padrone.

 

 


Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali