News

Spara ai cani del vicino perché abbaiano: denunciato

Spara ai cani del vicino perché abbaiano

A Bazzano capoluogo di Valsamoggia e un uomo ha sparato, con una carabina ad aria compressa,  ai cani del vicino perché con il loro abbaio disturbavano.
L’uomo, un quarantenne,
 è stato identificato dai Carabinieri e denunciato per maltrattamento di animali.

Il padrone dei due cani, un cacciatore che abita in una caseggiato nella periferia del paese si accorge che qualcosa non va circa tre settimane fa:  “Mi accorgo una sera che i miei due cani da caccia hanno piccole ferite sanguinanti sul corpo. Guardo meglio e mi accorgo che sotto la pelle hanno una lesione e dentro c’è un pallino di piombo. Segno inequivocabile che qualcuno gli ha sparato… All’inizio pensavo si trattasse di un incidente di caccia, magari avevano subito gli effetti di una fucilata rivolta alla cacciagione, oppure sospettavo di qualche agricoltore al quale non va a genio la mia attività“.
Dopo l’asportazione dei pallini a cura dei veterinari, però, l’episodio si ripete diverse volte e il cacciatore capisce che non può trattarsi di una coincidenza.

Decide così di denunciare il fatto ai Carabinieri che dopo le indagini, gli appostamenti e le testimonianze, riescono a scoprire il responsabile: un vicino che prendeva di mira i due cani e con la sua carabina ad aria compressa sparava pallini di piombo alla direzione degli animali.
L’uomo è stato denunciato per maltrattamenti.

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali