News Primo Piano

Brucia il proprio cane perché fa pipì in casa: arrestata

Da fuoco al proprio cane perché fa pipì in casa: arrestata

Lovely è un adorabile cagnolino vittima di una violenza inaudita.
La padrona, Dean Sherfield Finley  ha deciso di cospargere il suo corpo di benzina e di accendere il fuoco.
La motivazione? Lovely si è reso colpevole di aver fatto pipì in casa.  Immediatamente allertati dai vicini sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che dopo un quarto d’ora sono riusciti a domare le fiamme. Per fortuna la donna non era in casa da sola al momento del vile gesto e un altro membro della famiglia ha cercato di salvare il cagnolino portandolo fuori in giardino.

Il piccolo è stato immediatamente trasportato in una famosa clinica veterinaria a Pima, in Texas, dove hanno iniziato immediatamente le cure: le condizioni di Lovely sono però molto gravi con lesioni che potrebbero essere fatali.
La donna è stata trasportata immediatamente in carcere e sarà sottoposta a processo, nel quale dovrà rispondere per il reato di crudeltà sugli animali.

Forza Lovely!!!

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali