Boston Terrier

Boston Terrier

Taglia: Piccola

Pelo: Corto

Colori: Tigrato con macchie bianche.

Costo nutrizione: Basso

Adatto ai bambini: Molto

Adatto allo sport: Poco

Chi é

Cane da compagnia con caratteristiche da molossoide.

Cosa fa meglio

Ottimo compagno della famiglia e guardiano avvisatore, sa anche essere un buono sportivo e vive bene in appartamento.

Malattie frequenti

Nessuna in particolare.

Cuccioli

Il Boston Terrier non è difficile da educare: l'importante è capire bene la psicologia canina e impostare il rapporto su rispetto, regole precise e tanto affetto. Come con tutte le razze, anche le più dolci e minute, è consigliabile fare con il cucciolo un corso di educazione di base, per imparare a comunicare al meglio ed evitare che si instaurino abitudini sbagliate. Ricordiamo inoltre che questa razza ha molto bisogno di stare vicino al padrone e alla famiglia. Per questo sopporta male di essere lasciato a casa da solo. Se dobbiamo abitualmente uscire senza di lui sarà perciò utile abituarlo un po’ alla volta (e inizialmente per brevi periodi) a stare senza di noi. Altrimenti se fossimo costretti a lasciarlo per un’impellenza senza averlo abituato potrebbe soffrirne molto.Per quanto riguarda il movimento e le camminate, importanti per l'adulto, dobbiamo ricordare che il Boston Terrier è un molossoide quindi il completamento del suo sviluppo è più lento che in altri cani e il peso in rapporto alla mole è importante. Non dovremo dunque sforzare il cucciolo a fare movimento fino a dopo l’anno d’età: prima dovrà farlo solo quando e quanto vuole lui, che istintivamente sa ciò che è giusto.

Nasce nel XIX secolo. La sua storia inizia ufficialmente nel quinquennio che va dal 1865 al 1870, quando Mr. Hooper, di Boston, acquistò dal concittadino William O' Brien un maschio di nome Judge, incrocio tra un Bulldog Inglese ed un English White Terrier. Si trattava di un cane forte, ben piazzato, di circa 14,5 kg di peso. Da quel momento in poi si susseguirono gli accoppiamenti con femmine leggermente più piccole, fino a creare i padri riconosciuti della razza. Nel 1893 il Boston Terrier venne infine riconosciuto dall'american Kennel Club.

I Boston Terrier hanno la tendenza a ingrassare e  hanno bisogno del giusto modo e di un'alimentazione sana ed equilibrata. L'ideale sono i cibi studiati per la razza o la taglia, somministrati in quantità proporzionale allo stile di vita del cane (più è sedentario, più dovremo tener leggera la sua dieta). È molto importante che il cane abbia un’alimentazione adatta alla sua età oltre che al suo stile di vita. Un cucciolo infatti ha bisogno di un nutrimento diverso da quello di un adulto, che a sua volta ha esigenze differenti da quelle di un cane anziano. Non diamo se possibile da mangiare al cane in un’unica soluzione ma suddividiamo la sua razione giornaliera (che va stabilita con il veterinario in modo da evitare problemi di peso) in almeno due pasti al giorno o meglio ancora tre. Il cibo andrebbe somministrato a orari regolari, uguali tutti i giorni. Il nostro cane deve avere sempre a disposizione acqua fresca nella ciotola, in particolare nella stagione calda ma anche durante l’inverno. Il peso va tenuto sotto controllo regolarmente. Quando spazzoliamo e accarezziamo il nostro cane verifichiamo che la pancia non sia troppo grossa e che si sentano le costole palpandola. Se il nostro amico ci sembra soprappeso, non esitiamo a portarlo dal veterinario e a decidere con lui una strategia alimentare e un regime di moto che gli permettano di riconquistare il giusto peso. Essere troppo pesante è infatti un rischio per il cane, non solo dal punto di vista della salute ma anche da quello del carattere, perché lo porta ad avere una vita meno attiva e stimolante.

Il Boston Terrier è un cane robusto e sano. Bisogna però considerare che, come tutte le razze brachicefale (i molossoidi con il muso corto) durante i mesi estivi può rischiare un colpo di calore. Dovrà avere sempre la possibilità di ripararsi dal sole diretto nel caso viva in un giardino (ombra degli alberi, sottoportici, ripari ventilati di vario genere) e avere in ogni caso acqua fresca sempre a disposizione. Evitiamo in estate le lunghe passeggiate e gli sforzi non necessari: l’indispensabile moto quotidiano gli andrà fatto fare al mattino presto e alla sera. Ricordiamoci poi che lasciare un cane in macchina al sole può trasformarsi in una tragedia in pochissimo tempo a causa della velocità di aumento della temperatura all’interno dell’abitacolo. Per quanto riguarda le cure periodiche, queste si limitano a due o tre spazzolate del mantello a settimana, al taglio delle unghie e alla pulizia delle orecchie (usiamo del cotone imbevuto di acqua o acqua di rose e mai i bastoncini rigidi detergenti che potrebbero danneggiare il timpano). Cerchiamo di mantenere una buona igiene orale e facciamo dei controlli regolari per evitare la formazione di tartaro. Come per tutte le razze sono fondamentali le vaccinazioni annuali, oltre a regolari protezioni antiparassitarie (anche i cani che vivono in un ambiente pulito e casalingo possono essere attaccati dai parassiti!) e contro la Filariosi Cardio Polmonare.

Il Boston Terrier ha un carattere allegro, discreto, educato e affettuoso che gli permette di inserirsi bene in famiglia. E' anche molto coraggioso. Ama inoltre moltissimo la compagnia del padrone e quella della famiglia e in genere riesce ad adattarsi anche alla convivenza con altri animali (ha però difficoltà con gli altri cani maschi: prima di lasciarne due soli bisogna osservarli a lungo per verificare che non ci siano problemi). Con i bambini il Boston Terrier è formidabile e ama moltissimo giocare con loro. Anche se è un ottimo “cane da appartamento” ha bisogno come tutti i suoi simili di un po’ di moto. Portiamolo a fare almeno tre passeggiate quotidiane, una delle quali abbastanza lunga da permettergli di scaricare le energie nervose e di svagarsi un po’ annusando il territorio e socializzando con i suoi simili. Se amiamo lo sport non esitiamo a praticarlo con lui: sarà felice di fare delle belle escursioni in ambienti naturali, oppure di praticare discipline sportive quali l’Agility o l’Obedience per le quali la razza è particolarmente portata. Negli Stati Uniti, infatti, non sono pochi gli esemplari che partecipano con ottimi risultati a questi concorsi.

Standard
Nome originale: 
Boston Terrier
Nazione: 
Stati Uniti
Peso Maschio max: 
11.3Kg
Peso Maschio min: 
6.8Kg
Club Razza: 
Club Cani da Compagnia
Mantello: 
Pelo corto, liscio, lucido, fine.
Coda: 

Attaccata bassa, corta, via via più sottile verso la punta.

Caratteristiche: 

È un cane compatto (deve apparire corto ma non tozzo né troppo raccolto), ben proporzionato, molto attivo e intelligentissimo. La testa deve essere proporzionata al corpo, piuttosto corto e solido, dagli arti forti e ben diretti. Nessun tratto deve essere così pronunciato da minare l'armonia complessiva.

Standard: 

Paese d’origine:Stati Uniti.

Aspetto generale:l’aspetto generale del Boston Terrier è quello di un cane vivace, molto intelligente, dal pelo liscio, dalla testa corta, dalla struttura compatta, dalla coda corta, ben proporzionato.

Comportamento:cane determinato, forte e attivo, con molto stile.

Testa:Cranio: squadrato, piatto in alto, senza rughe. Stop: ben definito. Guance: piatte.

Muso:corto, squadrato, largo e profondo, proporzionato al cranio. Senza rughe, meno lungo che largo e profondo. 
La sua lunghezza non deve essere superiore a circa un terzo di quella del cranio. Il muso, dallo stop alla punta del naso, corre su una linea parallela a quella superiore del cranio. Mascelle: larghe e squadrate. Hanno la stessa lunghezza oppure quella inferiore è leggermente più lunga per squadrare il muso. 
Dentatura:denti corti e regolari. Labbra: scendono bene senza essere cascanti e coprono perfettamente i denti quando la bocca è chiusa.

Occhi:arcate sopraccigliari brusche.

Orecchie:portate erette, mozzate per conformarsi alla forma della testa o lasciate naturali, attaccate il più vicino possibile agli angoli del cranio. 

Collo: di buona lunghezza, leggermente arcuato, porta elegantemente la testa ed è ben unito alle spalle. 

Tronco:con costole profonde e ben arcuate, ben prolungate verso le reni. Torace:profondo e ampio. Spalle: oblique. Tronco: deve avere un aspetto corto ma non grossolano.

Coda:attaccata bassa, corta, fine e assottigliata verso l’estremità. Diritta o girata e senza frange o pelo ruvido. Mai portata sopra la linea orizzontale.

Arti anteriori: moderatamente distanziati e allineati con la punta delle spalle, hanno ossatura diritta e buona muscolatura. Gomiti:mai deviati né in dentro né in fuori.

Arti posteriori: solidi; flessi alle grasselle; corti dal garretto al piede. Garretti: non deviati né in dentro né in fuori. Piedi:rotondi, piccoli e compatti, non deviati né in dentro né in fuori; dita ben arcuate. 
Cosce: forti e muscolose.

Mantello:Pelo: corto, liscio, lucido, fine. Colore:tigrato con macchie bianche. Il tigrato deve essere ben distribuito e definito. Le macchie bianche e nere sono ammesse, ma è preferito il tigrato con macchie bianche. Sono ideali macchie sul muso bianche, macchia bianca omogenea su testa, collo, petto, arti anteriori (in parte o totalmente) e sugli arti posteriori sotto il garretto. 

Altezza al garrese:non indicata dallo standard.

Peso:non superiore a 11,25 kg, suddiviso nelle seguenti classi: leggeri sotto i 6,75 Kg; medi fra i 6,75 e i 9 Kg e pesanti, sopra i 9 Kg.

Movimento:l’andatura del Boston Terrier è diritta e sicura. Gli arti anteriori e posteriori si muovono ben allineati e con un ritmo perfetto, dando impressione di forza ed 
eleganza.