Articoli Senza categoria

Falsi miti: ecco qual è la vera corrispondenza tra età del cane e dell’uomo

Falsi miti: la corrispondenza tra età del cane e età dell’uomo non è sette anni

Tutti noi siamo stati abituati a considerare che, per stabilire la corrispondenza tra età dei cani e età dell’uomo, si calcolano sette anni per ogni anno di vita dei nostri cuccioli; secondo questa convinzione un cane di tre anni, avrebbe in età umana ventuno anni: niente di più falso!

Zoologi e veterinari, infatti, non sono tutti d’accordo nel seguire questo metodo di calcolo per la corrispondenza tra età canina e età umana.
E difatti la crescita e l’invecchiamento dei nostri amici a quattrozampe varia nel tempo in modo diverso rispetto agli esseri umani.
Ecco che allora alcuni specialisti considerano il primo anno di vita del cane pari a quello dell’uomo e calcolano poi gli anni successivi come se fossero sette; secondo tale metodo di calcolo un cane di tre anni sarebbe vecchio come un adolescente di 15 anni.
Anche per questo metodo però si sono avute diverse correnti contrarie al suo utilizzo, che si basano sullo sviluppo sessuale del quattrozampe, che verrebbe raggiunto già durante il primo anno di vita.

Corrispondenza età canina e età umana: l’invecchiamento del cane dipende dalla razza e dalle dimensioni

Per cercare di risolvere questa annosa questione bisogna considerare che l’invecchiamento del cane dipende dalle dimensioni e dalla razzai meticci, escluso il caso di alcune malattie e patologie più o meno gravi, sono più longevi dei cani di razza. In secondo luogo è necessario considerare che alcune razze, come ad esempio i bulldog o i boxer, hanno un’aspettativa di vita decisamente inferiore; i pastori tedeschi, rottweiler, alani, labrador e maremmani poi, hanno problemi di postura o di displasia dell’anca: di conseguenza, in generale cani di taglia piccola sono molto più longevi di quelli di taglia grande o gigante.
Per questo motivo classificare l’età del cane non è semplice e non si tratta di un puro calcolo matematico: le variabili legate alla razza e alle caratteristiche anatomiche e morfologiche sono così tante che non è possibile stabilire un metodo universale di calcolo valido per tutti i cani.

Questo veloce schema potrebbe aiutarvi nell’arduo compito di stabilire l’età umana del vostro cane, pur con tutte le possibili variabili spiegate prima

  • Cane di un anno di età,  equivale a quindici anni umani.
  • Cane di due anni di età, equivale a circa ventiquattro anni umani.
  • Per gli anni successivi ai due, aggiungete quattro anni.

 

Ricordiamo comunque  che è necessario prendere sempre  in considerazione le dimensioni del cane: infatti con il metodo appena spiegato, un cane di sei anni toy è assimilabile ad un uomo di quaranta anni, un cane di dimensioni maggiori, ad un uomo di quarantadue anni.

 

Commenta via Facebook

In Edicola

Speciali